------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

DOLOMITIDIBRENTA

DOLOMITIDIBRENTA

cappadocia ultratrail

cappadocia ultratrail

domenica 23 gennaio 2011

U.T.C.


Dopo l'abbuffata di ieri sera, alla cena sociale, questa mattina alle 5 ero già sveglio, mangiato e bevuto troppo, impossibile riposare bene, poi ci si mette anche Pierre che fino l'1,30 non ne aveva proprio voglia di dormire, fatto stà che alle 5,30 mi alzo e con calma mi preparo.

Uscito di casa vado da Staccoli a prendermi un bel cappuccino e poi alle 6,30 si parte destinazione Cesena, arrivo all'appuntamento prestino, infatti alle 7,05 sono già al parcheggio dell'ippodromo, non c'è nessuno, fa un freddo cane, siamo a, non mi resta che andare in un bar a prendere un'altro caffè e ad evacuare il Cappuccino.

Primo ad arrivare è AriRun, ci conosciamo tramite il Blog, è il nostro primo incontro, finalmente ci si vede faccia a faccia, sinceramente me lo aspettavo un pò diverso, no fisicamente, ma come carattere, come si suol dire, un pò GASATO, invece mi è sembrato un'ottimo un ragazzo, semplice, alla mano, come piacciono a me, l'aspetto non fà il monaco.

Man mano arrivano tutti, oltre a Pelo l'organizzatore & C. , ecco che arrivano 2 componenti dei Never, gruppo di Senigallia, conosciuto tramite FB, simpatici ragazzi, alle prime armi, ma con tanta voglia di Trail, ma come sempre c'è sempre qualcuno che ritarda, e sapete che io non transigo sulla puntualità, e pensare che io ero già alle 7,05 ed anzichè partire alle 8 partiremo alle 8,12, x colpa di un PATACONE,  scherzo amico.

Dopo la foto di gruppo si parte, si costeggia l'argine del fiume Savio per qualche KM, la nostra meta è il guado sul fiume, arrivati purtroppo non è possibile attraversarlo, i sassi che dovremmo calpestare sono coperti dall'acqua, la sera prma Oliver ci ha assicurato che si passava, avrà piovuto sui monti oppure hanno aperto un pò la diga di Ridracoli, mahhhh.

Fatto stà che la deviazione obbligatoria ci costa 4/5 Km di asfalto, peccato, terminato eccoci sotto Roversano, ora ci aspetta una irta salita che ci condurrà alla Torre, dove ci aspetta il ristoro volante di Oliver, crostata fatta dalla mamma, una bontà.

Dopo esserci raffreddati a dovere, ma se si vuol mangiare, ora si scende in una ripida discesa che ci conduce al fiume, qui lo costeggiamo per circa 1 km, qui di fango c'è ne, eccoci arrivati al bivio a sx che ci portera a Santa Lucia, questa sarà l'asperità più dura, una ripida salita con il fango che ti fa fare su e giù, arrivati in cima però ecco che comincia a diventare bianco, c'è neve anche se poca, bello il paesaggio ed anche correrci sopra.

Ci aspetta ora un tratto di asfalto sino a quando dobbiamo girare a sx, qui il sentiero che calpestermo è tutto bianco, bellissimo, si può aprire un pò il gas e via, poi in una bella discesa ci si lascia andare, sembra quasi di volare, però ad un tratto la neve sparisce ed al suo posto ritorna di nuovo il fango, e tanto, OCHIO qui, se si prende il via non ci si ferma più, se non cadendo.

Terminato questo tratto ci aspetta 1/2 km di asfalto sino a Roversano, lì ci sarà l'auto di Oliver che mi aspetta, si perchè vista l'ora bisogna che torni giù alla partenza, altrimenti a casa arriverò troppo tardi, con me salirano altri 4 compagni, mentre gli altri continueranno l'avventura.

Ho percorso 21 KM D+ 625, son più che soddisfatto, mi son divertito, bel gruppo, che vuoi di più, son convinto che anche i nuovi hanno apprezzato questo tipo raduno, i TA prenderanno sempre più piede, saranno il futuro del Trail, ne son convinto, un saluto a tutti e DAI DE GAS, come dice my friend MERCURIO.

venerdì 14 gennaio 2011

LAVATRAIL - VIAGGIO SU MARTE


E' cominciato il conto alla rovescia, il 19 Febbraio parteciperò a questa nuova Avventura, trovata per caso sul Web, subito proposta sul Forum di SpiritoTrail, senza pensare minimamente a parteciparvi, anche se mi sarebbe piaciuto tantissimo, fattostà che son riuscito a coinvolgere e convinvere alcuni amici ed allora si parte, prima però ho dovuto convincere la moglie.

La gara si svolge a LANZAROTE,  proprio 2 settimane prima si svolgerà il Festival del triathlon, peccato davvero, i persorsi sono diversi, è possibile scegliere il Kilometraggio desiderato, 82-47-18 ed anche a squadre, dividendosi i KM, io ero intenzionato a fare i 47 ma poi i miei compagni mi hanno convinto a provare la 82, sarà la mia prima ULTRA sopra i 53 KM, sarà una bella Sfida in tutti i sensi, se fossi stato da solo ci avrei pensato, ma in compagnia son sicuro che sarà più dolce la Fatica, sarà la corsa dell'anno e della Svolta.


 L'isola son sicuro che sarà Fantastica, qui la forza della natura regna sovrana, il titolo del Post fa capire dove si correrà, attraverseremo discese di Vulcani, costeggeremo il famoso Parco protetto di Timanfaya , dove penso abbiano girato alcune scene di "2001 odissea nello spazio", paesaggio unico, poi che dire non vedo l'ora di partire.


Spero di essere abbastanza allenato, la testa c'è speriamo anche le gambe, ancora manca 1 mesetto, ma la prova del 9 sarà a fine mese quanto parteciperò alla Ronda Ghibellina a Castiglion Fiorentino, 43 KM con 2600 D+, non è poco x niente, staremo a vedere, da lì capirò tante cose, per il momento gustiamoci anche l'attesa di questo evento, ma il pensiero è già alle Canarie, che la corsa sia con Voi.



lunedì 10 gennaio 2011

POGGIOLO 2011


Gran bella giornata ieri al Poggiolo, partiamo prestino Alessandro ed Io alle 6,30, ci aspetta una nebbia fitta sino a Faenza, si vede molto poco, la speranza è che salendo troveremo tempo buono e possibilmente sole, infatti mentre ci avvicinavamo alla metà la nebbia scompare.

Anche la temperatura è buona 8/10 gradi, x me è già caldo, ritiro pettorali, saluti vari agli amici rivisti con piacere, poi a cambiarci subito perchè vorrei riscaldarmi un pochino, sto pensando che il fango qui all'agriturismo è già tanto, figuriamoci in alto dove correremo, med invece molto meno dello scorso anno, meglio così.

La mia intenzione è di migliorare il tempo del 2010, mi sembra di stare meglio, staremo a vedere, parto dal fondo ma piano piano comincio ad aumentare l'andatura e superare gli avversari, la prima parte corribile che sale gradatamente sino alla prima salita dura la concludo abbastanza bene, forse anche troppo, è probabile che abbia esagerato, ed infatti sarà così, concludo i primi 10 KM in 1H03, comincio ad essere in affanno di fiato, fatto poco riscaldamento.

Ora si scende verso il 1° ristoro, adesso comincia la gara vera, ci aspetta la salita, anche le gambe cominciano a soffrire, vado su camminando ed è dura, ci sono alcuni strappetti così ripidi che ti spaccano le gambe, poi quando il sentiero  si spiana e si ricomincia a correre le gambe poverine hanno bisogno di riprendersi dopo una fatica del genere.

Il percorso è sicuramente SPACCAGAMBE, non c'è un'attimo di respito o recupero, sali scendi continui, discese e salite, quando mai hanno il tempo di recuperare, però nonostante questo è un percorso bellissimo, gli ultimi KM, anche se in discesa sono stati faticosi, le gambe hanno pagato la Foga iniziale, se fossi andato più piano, alla fine avrei sofferto meno e forse avrei migliorari il tempo finale, concludo questi 21 KM in 2h34, mentre nel 2010  in 2h25, lì sono andato forte, c'è poco da dire, Alessandro mi ha preceduto di circa 5 minuti.

Dopo una bella lavata nella fontana, acqua bella fresca, alle docce c'era la fila ed io sono allergico, si va a mangiare un bel piatto di pasta, affettati e dolce, in previsione di quest'ultimo mi son portato da casa una buona bottiglia di Brut, visto che non c'era il vino, è stata un'ottima idea x concludere la giornata in allegria assieme agli amici.

Oltre alle mie poche foto, ci sono anche quelle deglia amici di ModenaCorre, ciao a tutti alla prox.