------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

DOLOMITIDIBRENTA

DOLOMITIDIBRENTA

cappadocia ultratrail

cappadocia ultratrail

lunedì 25 ottobre 2010

NON E' LA GIORNATA GIUSTA


Ieri mattina, già appena alzato già avevo capito che oggi non era la giornata giusta, ma decido ugualmente di prepararmi, terminata la colazione parto in macchina x Gabicce Monte, il programma sarebbe 25/30 km Run e 50 in Bike, ma tra il dire e il fare ci passa il ...... 

Parto, penso tra me che la corsa non è un problema ma invece la Bike quello sì, sabato pomeriggio ho fatto un giretto, anche se ho fatto solo 17 km, probabilmente sommati agli allenamenti settimanali questa mattina mi è arrivato il conto, ho le gambe stanche, ma decido che al ritorno vedrò cosa fare.

Non pensavo che questa mattina alzandomi avrei trovato la nebbia, non è il massimo correre ma sempre meglio che la pioggia, ma guardando il cielo spero che piano piano si apra, ho ragione infatti prima di arrivare a Casteldimezzo ecco che spunta fuori il sole, ti ricarica le batterie in un'attimo, la nebbia che cerca di dissolversi e il sole che penetra tra le nuvole, silenzio assoluto, tutti che dormono, sono flash da cartolina.

Arrivato in paese, mi disseto alla fontana, stamattina mi son dimenticato di portarmi dietro miele e fruttosio, mi toccherà solo bere, ma con questa temperatura dovrebbe bastare, ora mi dirigo verso Fiorenzuola, non è distante, arrivato anche qui mi fermo a bere.

Prox meta Marina Alta, passato il paese la nebbia ha il sopravvento, spero solo che non duri tanto, altrimenti le foto come faccio a farle, si cominciano a vedere diversi ciclisti, un pò di compagnia fa bene, eccomi arrivato al bivio che porta alla SS 16, prima di Marina Alta, sono 12,5 km che corro, decido di tornare indietro, ora però cercherò di calpestare il più possibile i sentieri.

La maggior parte costeggiano la strada, oltre ad essere più divertente è anche meno traumatico x le articolazioni, avevo intenzione di salire alla Croce, ma con questa nebbia non era il caso, arrivo alla fine di questo sentiero e mi immetto sulla Panoramica ecco che mi trovo assieme ad un podista della domenica, mi affianco e comincio un primo approccio, correremo assieme sino a Fiorenzuola, è di Pesaro ma non sapeva dei tanti sentieri, rimarrà entusiasta dell'elenco che gli ho fatto.

Altra sosta a Fiorenzuola, dopo aver bevuto ci lasciamo, anche se io stamattina sono stanco, non ho lo stesso suo passo, è lui che mi dice di andare, visto che và più piano decido di aumentare, un bel tratto assieme l'abbiamo fatto, eccomi arrivare a Casteldimezzo, ultima bevuta.

Ora è uscito un bel sole, davanti a me vedo 2 in MTB che prendono il sentiero che conduce al crinale, che porta a Vallugola, decido di farlo anche io, è bellissimo, si vede benissimo dalle foto, arrivato in fondo ora mi aspetta la salita sino a Gabicce Monte, è dura ma non c'è problema, camminerò nei tratii più duri, eccomi finalmente alla macchina, concludo questa Fantastica passeggiata in 2h3525 KM con D+ 640


Sono stanco così decido di non andare in Bike, non è il caso, sarebbe controproducente, ho passato una bellissima mattinata, questo è l'importante, oggi riposo e poi domani si ricomincia, spero che rimanga questa temperatura altrimenti in Bike sarà dura andare, un saluto a tutti, che la corsa sia con Voi

5 commenti:

Caio ha detto...

Ottima idea ascoltare i messaggi delle gambe! E poi mica ti sei fatto mancare niente nella "corsetta", km e D+ sempre presenti in casa MJ :)))

theyogi ha detto...

coi tuoi ritmi sarebbe strano il contrario: a volte è più difficile rinunciare che cedere alle abitudini....

Miticojane ha detto...

Ragazzi mi rifarò al prox week end, se non si fà fatica AN STAG BEN (non stò bene)

ciro foster ha detto...

Bravo. In BIKE bisogna coprirsi bene! Mi ricordo l'anno scorso sul Gorolo a gennaio!!! :P

Miticojane ha detto...

Ciro domenica non era freddo, son le gambe che non c'erano