------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

DOLOMITIDIBRENTA

DOLOMITIDIBRENTA

cappadocia ultratrail

cappadocia ultratrail

martedì 28 dicembre 2010

VILLAGRANDE - MONTE CARPEGNA


Stamattima assieme a Mercurio allenamento in Altura, ieri sera lo chiamato e si è convinto a seguirmi, altrimenti sarei andato comunque da solo, come si può vedere la giornata è Fantastica, sole e neve in abbondanza, arrivati in paese, prima di partire andiamo a comprarci un pò di Piada che mangeremo poi sulle piste.

Si parte, Mercurio non conosce il percorso, mentre io è già 2 volte che lo fatto, in pratica si sale e poi si scende, il paesaggio è unico, mi fermo continuamente a fare foto, mi serve anche per recuperare, infatti è dal giorno di Natale che corro tutti i giorni.

Man mano che salgo la condizione migliora, partire con quasi subito salita non è semplice, il motore ora si è scaldato a dovere, dopo circa 7 km eccoci al parcheggio degli impianti, tutti ci guardano in modo strano, sembra che abbiano visto degli Alieni, eppure non mi sembra che facciamo nulla di particolare, corriamo in mezzo la natura, cosa più naturale di questa.

A questo punto decido di salire sulle piste, ed andare dove arrivano gli impianti, Giorgio non è d'accordo ma purtroppo non gli resta che seguirmi, era già tutto deciso nella mia mente cosa avrei fatto questa mattina, salire non è semplice, oltre alla pendenza bisogna considerare che ai lati la neve non è dura, pertanto si sprofonda e risalire è veramente dura.

Arrvati al punto prestabilito, facciamo le foto di rito e poi gù di corsa sino al rifugio, correre in discesa è molto più facile e divertente, arrivati ci accampiamo in uo spazio riparato dal vento, e ci mangiamo la maritate PIADA con il rosmarino, ci voleva proprio.

Terminata la pausa ritorniamo alla base, consapevoli di aver trascorso una mattinata Favolosa, proprio non capisco cme si cerca in tutti i modi di frequentare posti affollati,le solite Vasche o centri Commerciali, mentre con una semplice passeggiata in mezzo la natura ci si rilassa e si è appagati, forse non sono Normale io MAHHH,  Totale 16,2 KM D+ 670, ciao a tutti


Riepilogo della settimana:

23-12 KM. 12
25-12 KM. 21,30
26-12 KM. 12
27-12 KM. 9,5
28-12 KM. 16,2  TOT. D+ 2000  la condizione al momento è ottima

domenica 19 dicembre 2010

SOLE E NEVE, FANTASTICO


Stamattina niente gara a San Marino, annullata per neve e ghiaccio, allora ci siamo ritrovati al solito posto, per un'allemanento in compagnia, partenza prevista alle 8,30, ma io visto che ero già alzato da un pezzettino, mi son fatto 4 km di riscaldamento.

Siamo una decina, la giornata si preannuncia favolosa, la nostra meta intermedia è Babbucce, prima arriviamo a Gradara, passando dietro il castello, su per un sentiero, in mezzo ad un paesaggio fiabesco, anche il Castello ha un suo fascino con  tutto questo bianco. Scendiamo dal paese e arrivati al bicio x Santo Stefano ci dividiamo, in pratica rimaniamo Alessandro ed Io, tutti gli altri ritornano indietro, non hanno voglia di far troppo.

Noi si prosegue verso Babbucce, arrivati saliamo su al Boncio, a questo punto anzichè fare la solita strada, Alessandro decide di fare un sentiero che io non ho mai fatto, che si ricongiunge poi alla strada, bellissimo con la neve, anche se era abbastanza alta, infatti arrivava quasi al ginocchio, siamo  i primi passanti, non è battuta, è veramente divertente.

Arrivati al termine si arriva alla Siligata, da qui risaliamo verso Fiorenzuola di Focara, purtroppo tutte le fontane non funzionano, sarà il gelo o le hanno chiuse, mi prendo il fruttosio e il miele senza bere, dietro non mi sono portato nulla, fa niente, caldo non fà, mangeremo un pò di neve.

D'ora in avanti il percorso diventerà più avventuroso, prenderemo tutti i sentieri, mai battuti da nessuno, da Casteldimezzo scendiamo dal crinale verso la Vallugola, qui è Stupendo, la neve è tanta, il vento ha disegnato ogni cosa, alcuni alberelli ci ostruiscono la strada, ma in qualche modo si prosegue, arrivati al termine, adesso ci aspetta il sentiero dentro al bosco, che ci porterà al porticciolo, anche è Unico, saltellare su questa neve è un divertimento.

Anche questo è terminato, ora risaliamo verso la Vigna del Mar, decido di prendere il sentiero con le corde, Alessandro non la mai fatto, c'è sempre una prima volta, questa è veramente particolare perchè anche qui la neve è bella alta e il sentiero nella 2° parte non si vede bene, devo usare le mie doti di navigatore x arrivare al termine, tanto non è un problema, basta salire.

L'ultimo tratto è stato veramente duro ma allo stesso tempo  bello, se non c'erano le corde col ...zo che andavamo su, attraversiamo la strada e prendiamo il prox, eccoci alla Vigna, ora non ci resta che arrivare a Gabicce Monte, qui si decide di prendere il sentiero dietro la chiesa, vogliamo chiudere in bellezza, manca solo questo.

Prima parte ripida, con cautela si supera, poi si comincia a saltellare, il divertimento è assicurato, anche alcuni alberi ci rallentano ma con piccole deviazioni proseguiamo sino alla fine, siamo arrivati alla strada, dopo 200 mt ci dividiamo e salutiamo, concordiamo sul fatto di aver trascorso una FANTASTICA mattinata, non capitano spesso, la natura ci ha affascinato e stupito.

Totale 25,5 KM in 3H06 D+ 750

Ecco alcune foto, purtroppo la batteria del telefonino è finita, altrimenti ce ne sarebbero ancora di più belle, comunque penso di accontentarVi, un saluto a tutti.

FOTO

giovedì 16 dicembre 2010

ALLENAMENTO BIANCO

Ieri sera fantastico allenamento sulla neve, primi 3 KM trainato da Pierre,come fossi una slitta, tirava come un pazzo, era eccitatissimo con tutto sto bianco non capiva più niente, siamo arrivati sino all'Hotel Kursaal, i marciapiedi erano pieni di neve, ancora non era passato nessuno, correre era stupendo però dovevo anche stare attento perchè Pierre mi tirava tanto forte che dovevo frenare ogni tanto, poi i restanti 9 KM da solo, lo riportato a casa, sapete come sono i cani, si fermano spesso ed allora ho pensato che 3 km bastassero, si è divertito come un bambino.

Riparto verso Gabicce Monte e poi su alla Vigna del Mar, correre su questo manto bianco è bellissimo, anche se sulla strada c'era uno spesso strato di ghiaccio, non ancora pericoloso, ma ho pensato bene di passare sui bordo, dove la neve era abbastanza alta, sembrava di correre su sterrato, sul morbido, penso di essere l'unico pazzo, non c'è anima viva in giro.

Al ritorno nella discesa mi sono lasciato andare, le mie Cascadia sono come avere le catene da neve, divertentissimo, oggi si replica di nuovo, ecco le foto di questa splendida serata.




mercoledì 15 dicembre 2010

giovedì 9 dicembre 2010

E' ANDATA ALLA GRANDE

Primi 10 KM 45,08
Tempo finale 1h42



Ci speravo ed alla fine ci sono riuscito, abbattuto il tempo dello scorso anno, in effetti anche dal giorno prima mi sentivo bene, ma le incognite posso essere tante, ad esempio la gara di domenica, con 3h nelle gambe, ed invece è andato tutto liscio.

Parto come sempre a senzazione, non controllo il cronometro, la senzazione è di andare ad un ritmo giusto, il pensiero va all'arrivo a Ospedaletto, dove mancheranno gli ultimi 8/9 KM, i più duri, al 10 Km passo in 45°, ottimo tempo per me, ai ristori mi fermo sempre e bevo con calma.

Arrivo a Ospedaletto, dopo essermi ristorato, ora comincia la vera gara, inserisco il passo giusto e comincio la salita, all'inizio non mi sembra dura dello scorso anno, il motivo è semplice, sono arrivato sino qui non esagerando, continuo a salire molto bene, cioè senza essere affaticato, sono molto contento della condizione, raggiungo e supero diversi concorrenti.

Eccomi arrivato a Trarivi, qui c'è l'ultimo ristoro, mancano gli ultimi 3 KM, i più duri, prima di arrivare all'ultimo KM, ci sono alcuni strappetti veramenti tosti, volevo non fermarmi mai, ma in 1 non ci riesco e faccio alcuni metri camminando, poca cosa ma vogliono dire molto alla fine.

Sono all'ultimo KM, qui la pendenza è del 10%, nell'ultimo tornante mi fermo di nuovo e cammino per alcuni metri, è troppo dura, questo recupero mi servirà alla fine, davanti a me, a circa 100 mt ci sono i miei compagni di squadra, l'Alice, Giuseppe e Gabriele, se non mi fossi fermato probabilmente li avrei raggiunti, ma non ci sono riuscito.


Sono arrivato in paese, mancano gli ultimi 200/300 mt, il primo tratto è in piano, qui cerco di riprendere fiato, correndo in scioltezza, poi terminato c'è una curva secca a DX, che porta all'arrivo, questi 100 mt sono in salita, come al solito scatta la molla e parto, faccio lo sprint con quello davanti, lo supero e finalmente supero il Traguardo, sono 9 di Cat. ed in premiazione.

Questa volta sono molto più soddisfatto del solito, sono riuscito nell'intento, abbattere il muro dello scorso anno, le gambe stanno ottimamente, il merito secondo me è oltre che dei BOOSTER, anche dei pantaloni che ho comprato domenica, COMPRESSOR sempre della Booster, in pratica i dolorini per la stanchezza o altro, non escono più, non è solo suggestione come si pensa.

Domani se il tempo lo permetterà, ho in mente di fare un giretto nei miei amati sentieri, mi toglierà sicuramente tutto lo stress da asfalto, per ora Vi saluto e come sempre, che la corsa sia con Voi-

lunedì 6 dicembre 2010

TRAIL VALDAMBRA - FANTASTICO


Grande Gruppo - The Best

 
KM. 28,6 - D+ 1095

Come stabilito si parte alle 5, fà abbastanza freschino, ma non siamo sotto Zero, arrivati a Cesena Nord carichiamo Stefano che ci stà aspettando, ora si parte spediti sino alla meta, Ambra-Bucine. Più si sale verso Bagno di Romagna e più è freddo, la valle è tutta bianca dal gelo, ed infatti dopo Bagno, si comincia a vedere sulla strada il sale, i mezzi sono al lavoro in entrambe le careggiate, anche se non ci sono grossi problemi.

Salendo verso il passo di Verghereto, le montagne cominciano a diventare bianche, qui i gg scorsi ha fatto una bella spruzzata, poi scendendo ritorna tutto nella norma. Prima delle 8 eccoci arrivati al Mitico bar di Ambra, il nome mi ricorda qualcuno, ritiro pettorale e saluti vari ai vari amici ST e non solo che si rivedono in queste occasioni.

Ora si va a cambiarsi, a temperatura è -2, l'aria è bella secca, il brutto è aspettare la partenza, visto che il riscaldamento non si è fatto, si cazzeggia un pochino, qualche foto e finalmente si parte. Ora inizia il riscaldamento, la si prende con calma, si chiacchera con gli amici, si fanno foto e quando in alcuni tratti sarebbe il caso di camminare, si cammina, poi fortunamente c'è anche Denise, la fotografa ufficiale che ogni tanto mi fà delle belle foto.

                                                                assieme al kappa

Il percorso è bellissimo e vario, è un divertimento correre in questi luoghi, non manca proprio nulla, salite, discese, fango, panorami spettacolari, borghi stupendi e in lontananza montagne innevate, fortunatamente ci sono anche lunghi tratti corribili, non ci si annoia mai, l'unico problemino è ai ristori, non c'è il The caldo, il prox anno non deve mancare, l'acqua è troppo fredda e bisogna berne pochi sorsi.

Lasciato Kappa verso il 10 KM, la mia corsa è stata sempre regolare, come al solito, dove era possibile lasciavo le briglie e via che aumentavo il ritmo, poi nelle discese, visto che non erano pericolose era un divertimento lasciarsi andare, eccomi alla fine di un ristoro centrato dalla Denise


Manca poco all'arrivo, mi aspetta ora solo discesa, qui si va, un tratto è bello largo, con degli avallamenti, con un pò di fango e qualche sasso, attenzione sempre ma anche divertimento, terminato questo lungo tratto, eccomi alla strada, l'ultimo tratto è su asfalto, è stato il più duro x le gambe, ma purtroppo non si può avere tutto, comunque spingo, alla fine si fà così, concludo questo Fantastico Trail in 2h57, come al solito sono soddisfatto della mia prestazione.

Intanto Michele,Alessandro e Stefano erano già arrivati 10° minuti prima, tutti assieme si va in palestra a fare una bella doccia calda e poi tutti assieme al pasta party, veramente ottimo, un bel piatto di pasta, affettati vari ,formaggio, un'ottimo vino, dolci e frutta, penso che basti.

Dopo vari saluti agli amici, si parte verso casa, concludo con il ringraziare Stefano l'organizzatore, segnaletica sul percorso e organizzazione perfetta, sicuramente ha contribuito a farci trascorrere una bellissima giornata, tra amici divertendoci, il prox appuntamento sarà al Poggiolo, sperando che ci sia la neve, sarà bellissimo, un saluto a tutti, che la corsa sia con Voi. 
Eccole le mie FOTO queste invece sono del GAGGIO