------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

DOLOMITIDIBRENTA

DOLOMITIDIBRENTA

cappadocia ultratrail

cappadocia ultratrail

lunedì 11 aprile 2011

TRAVERSATA COLLI EUGANEI, E CHE COLLI


Conclusa anche questa, che fosse stata dura lo sapevo, ma questa volta di più anche senza fango, terreno bello asciutto, forse anche troppo perchè era veramente duro, non solo x me ma anche gli altri, infatti i tempi  sono aumentati di circa 15/20 minuti. Parto il sabato pomeriggio assieme a Golo e Stefano, il caldo si fà sentire, infatti la temperatura esterna prima di arrivare segna 32°.

Arrivati ritiriamo i pettorali e sistemiamo i bagagli nella stanza parrocchiale, prepariamo anche il letto, si fà x dire, il mio non sembra proprio, un piccolo materassino da mare prestato da cognato, purtroppo la notte dormirò pochissimo, non ci stavo nemmeno.

L'appuntamento assieme ad altri amici è alle 19,30 al ristorante, devo dire che visto la spesa la cena è stata veramente scarsa come qualità, con 12 Euri cosa vuoi pretendere, era sicuramente meglio una bella pizza, fa niente ci rifaremo domani dopo la corsa.

Alle 6 mi alzo e vado a fare colazione, non aspettavo che quello, terminata ci cambiamo, riponiamo il tutto in macchina e aspettiamo le 8, nell'attesa i saluti agli amici trailer si fanno sempre più numerosi, infatti alcuni mi salutano perchè seguono il mio Blog, ma purtroppo non lì conosco, mi fanno sentire come fossi un personaggio o un TopRunner, ed invece nulla di tutto ciò.

Si parte finalmente, all'inizio ti fai prendere dalla corrente e vai, ma poi dovresti regolarti, ed invece questa volta ho paura di aver esagerato, infatti dopo 20 km mi sentivo ancora in affanno, le gambe non giravano come si deve, la causa è stata anche la bellissima giornata.



Sinceramente pensavo di far meglio dello scorso anno, invece ci ho impiegato di più, ma però ho delle valide scusanti, anzi pensandoci bene, forse ho fatto meglio, sì perchè c'era il percorso era più lungo, anche  + di 1 km, il caldo, anche se la domenica era di meno, molto probabile partenza troppo allegra, la notte non ho dormito un ...zo sul materassino.

Morale della favola, fate un pò i conti, 8 minuti in + dello scorso anno = SODDISFATTO, non poteva essere diversamente, anche se la salita della Madonna, con quel caldo è stata DURISSIMA

è la Penultima salita, e l'ultima discesa poi

un muro in sù poi alla fine un'altro giù, le gambe gridavano fermati, ma finchè si cammina cerco di tener duro e stare attendo ad ogni movimento brusco, perchè comincio ad avere i primi sintomi di crampo al polpaccio, mentre poi all'ultima disceca SPACCATUTTO, primo tratto su sentiero, seconto invece su asfalto, ho sempre camminato, tanto era ripida, dopo circa 40 km le gambe mi han detto, sta calmino, ed io non mi son fatto pregare.

Sull'asfalto poi ho dovuto camminare anche perchè se correvo il crampo  mi bloccava il polpaccio, poi quando la strada quando ricominciava ad essere normale ho ripreso a correre, tanto oramai ero alla fine, concludo con un 5h24 - Km 41,9 D+ 2100, c'è da dire anche che ho migliorato in Classifica generale, perciò CHEVVUODIPIU'.

Comunque il fatto di aver camminato nell'ultima discesa, è stato il massimo, infatti oggi ho le gambe che stanno molto bene, non sono tutte indolinzite come dovrebbero essere, tanto 5/10 minuti alla fine non cambiano la vita, anzi.
Dopo una bella lavata alla fontana, c'era troppa fila alle docce, non mi faccio mancare il famoso minestrone, buonissimo, prima però una bella birra con un panino, poi come sempre dopo un'oretta, impossibile non partecipare al banchetto organizzato dagli AMICI Veneti, prosecco, salame, grana ecc, il tutto per finire in bellezza.

Ho cercato poi di riuscire a farmi fare un bel massaggio, ma purtroppo l'attesa era lunga ed allora non resta che salutare i tanti amici e avviarci tutti soddisfatti verso casa, al prox anno, si spera.

Prox appuntamento da non perdere è sabato e domenica prossima, TA Parco San Bartolo, spero nel meteo, anche se le temperature caleranno l'importante è che ci sia il sole, vorrà dire che per non sentire freddo, il bagnetto lo faremo con una maglietta, Vi aspetto, sarà sicuramente un successo, peccato per chi non ci sarà, un saluto a tutti.
Qui alcune foto fatte, inserite su FB

9 commenti:

KayakRunner ha detto...

Il fatto che hai migliorato la posizione in classifica pur avendo fatto un tempo più alto conferma che le condizioni erano peggiori dell'anno scorso. Comunque l'anno prossimo penso proprio di rifarla!

Miticojane ha detto...

Io invece penso prorpio di no, son 2 anni che la corro e pensare alla salita della Madonna, A STAG MEL, preferisco cambiare garE, vedere posti nuovi, LA SCELTA è TANTA, COMPLIMETI x la tua Performance

theyogi ha detto...

da morire! meglio il sahara... '100' volte! :D

Miticojane ha detto...

Hai ragione Yogi, meno fatica o perlomeno è diluita e non si sente

arirun ha detto...

certo che sei un top runner ..quando leggo tutti i tuoi appuntamenti annuali mi vien male al sartorio ;))lascia che non sia asfalto ma i km son da macinare...

Caio ha detto...

Sei stato molto saggio ad ascoltare il polpaccio e lasciarti guidare senza strafare. Certo che sei un top: nello spirito numero UNO!

Tosto ha detto...

grande! cosa vuoi che siano 8 minuti in gare così! e poi l'hai cera troppo caldo!

Miticojane ha detto...

Ari son sicuro che anche per te niente è impossibile, basta crederci, ci sei al mio TA?

Caio SEI PRONTO, son sicuro che il prox week end sarà MITICOOOO

Miticojane ha detto...

Tosto grazie x il complimento ma certe volte bisogna usare il cervello, cioè non strafare, il bello è divertirsi anche soffrendo