------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

DOLOMITIDIBRENTA

DOLOMITIDIBRENTA

cappadocia ultratrail

cappadocia ultratrail

sabato 14 maggio 2011

SANBARTRAIL NIGHT - CONCLUSA

il premio finale

Questa pazzia, come alcuni l'hanno definita, è stata come prevedevo un Successo, pensare positico è determinante, la serata comincia con la cena tra amici, nessuno di loro mi seguirà, in un ristorante con specialità pugliesi, io pensando a quello che dovrò affrontare ho deciso di non mangiare, ma di stare un pò in compagnia e mangiare a casa, quelle delizie, molto LEGGERE, poi abbastanza tardi, non erano indicate, comunque ci ritornerò, mi hanno confermato che sono ottime.


Dopo le 22 li saluto e decido di avviarmi verso casa, preparo tutto il necessario, forse anche di più ed alle 23,15 ecco che arriva Daniele, assieme a Filippo ci dirigiamo verso l'appuntamento, all'Hotel Marinella, lì ci stanno aspettando Alessandro, Diego e con grande stupore, ma contentissimo, Arirun da Ravenna, ha deciso l'ultimo minuot vedendo il mio Post.

Partiamo verso le 23,40, prendiamo subito la salita in mezzo al bosco, che ci porterà a Gabicce Monte, poi verso la fine succede una cosa Immaginabile, appostati tra i cespugli e su un'albero alcuni amici salutati prima, ci aspettavano al varco, io non mi son reso conto di nulla all'inizio, poi ero il capo cordata, fattostà che han cominciato ad urlare e a ridere, e noi pure,è stato divertente.

Dopo esserci ripresi ripartiamo alla volta di vallugola, scendiamo x il sentiero del coppo, abbastanza ripido e scivoloso nella parte fine, ora ci aspettano un tratto di sassi in riva al mare, attraversato il porticciolo risaliamo il sentiero che ci porterà sul tetto del mondo, il caldo si fà sentire, è una serata unica.


Arrivati, Alessandro ci saluta e noi ci dirigiamo verso Casteldimezzo, dopo una breve sosta alla fontana, ripartiamo alla volta di Fiorenzuola di Focara, anche qui dopo una bevuta, prendiamo il sentiero che ci porterà al bar Il Sorpasso, mentre stiamo arrivando si sente un pò di casino, si balla e si beve, alcuni di loro vedendoci, lanciano delle battute scontate.

Non ci fermiamo e proseguiamo verso Pesaro, prox destinazione camping Panorama, visto che devremo fare parecchio asfalto, decido di tagliare e prendere la salita che ci porterà dove c'era un vecchio poligono militare, saliti troviamo tante reti per la cattura degli uccelli, si può vedere nelle foto, dobbiamo costeggiare un campo di grano ma bisogna trovare il varco e di notte non è semplice, fortunatamente ci riusciamo e scendiamo verso il campeggio.


Ci aspetta un tratto di asfalto, ma poi costeggiamo la strada calpestando un sentiero, terminato altro piccolo tratto di asfalto ma poi a SX ci aspetta un lungo tratto fuoristrata che ci porterà sino alla Croce, decido però di non salire subito, visto che siamo in anticipo sulla tabella di marcia, così decido di arrivare a Marina Alta, ci aspetterà un tratto con corde, che taglia i tornanti sulla Panoramica, molto divertente, specialmente in discesa al ritorno.

Filippo

Arrivati in paese, torniamo sui nostri passi, ora ci aspetta la salita alla Croce, bella tosta, prima però facciamo una foto di gruppo ai 5 Pazzi ancora in giro alla ricerca dell'ISTRICE,


arrivati il panorama è Fantastico, siamo sulla punta e sotto di noi il vuoto e il mare, tira una bella arietta di Libeccio, qui sembra fresca, ma appena scendiamo è subito calda, ora ritorniamo verso il camping Panorama, arrivati scendiamo x il sentiero che porta al mare, con l'intento di arrivare sino la spiaggia di Fiorenzuola e poi risalire, ma purtroppo arrivati penso a metà, una grossa frana ci blocca il cammino, guardiamo se c'è la possibilità di proseguire ma è troppo rischioso, dietro front.

Risaliti decidiamo di non rifare il camo di grano dell'andata, ma camminare sulla strada con calma parlando del + del -, prima di arrivare di nuovo al bar Il Sorpasso si ferma una macchina con 2 ragazze, ci dan da dire, sono stupite nel vederci conciati così a quell'ora di notte, accostano pure, son curiose di sapere cosa ci spinge a fare ciò, probabilmente sono un pò brille anche se non sembra troppo, comunque si complimentano con noi e ripartono.

Siamo a Fiorenzuola decidiamo di scendere alla spiaggia e arrivare sino Casteldimezzo, calpestando i famosi sassi, fortunatamente c'è bassa marea, riusciamo a passare senza dover girare la grossa frana, ricordo del TA, la salita sino Casteldimezzo è veramente dura, ma con un passo regolare passa velocemente, visto che continuo a dire agli amici che di notte si fà meno fatica, ma non tutti sono d'accordo, specialmente Daniele.

Ora scendiamo verso il porticcilo di Vallugola, anzichè fare il sentiero che sale alla Vigna del Mar, si decide di fare di nuovo la spiaggia e poi risalire il sentiero del Coppo, arrivando a Gabicce Monte, di nuovo sassi e poi il ripido sentiero, non mi era sembrato così ripido all'andata, forse perchè eravamo ancora freschi, arrivati a Gabicce Monte ci riposiamo su una panchina e ammiriamo l'alba che piano pianosta nascendo.


E' arrivata l'ora di tornare alla base, l'ultima discesa sino alla spiaggia, non mi è molto gradita, i Quadricipiti mi fanno più male, la maratona di domenica ha lasciato il segno e tutto il su e giù di stanotte a fatto il resto, penso già che nel pomeriggio andrò a passeggiare in acqua per rimetterli in sesto, visto che domattina mi aspetta la STRARIMINI di 21 km, eccoci arrivati all'hotel


Marinella, Alessandro come sempre gentilissimo, anche se non c'è, ha dato disposizione al custode di prepararci  la colazione, sono quasi le 6, concludiamo questo Magnifico viaggio, di 32 KM in quasi 6 Ore, D+ 1320 non male, c'è la siamo proprio goduta, forse all'inizio l'andatura è stata più velce ma al ritorno l'abbiamo presa con calma, ringrazio gli amici che hanno partecipato
Daniele - Alessandro - Filippo - Diego e Arirun, spero che anche Voi vi siate divertiti, alla prox avventura, ora dopo una doccia, subito al lavoro, a dormire c'è tempo.

FOTO SU FB

4 commenti:

theyogi ha detto...

queste son cose per cui vale la pena correre... stavolta i Mitici erano 6! quelle dannate reti, l'unica nota stonata....

Miticojane ha detto...

Yogi hai ragione, riguardo all'uccellino forse era meglio se lo liberamamo, ma avevamo paura di far peggio

Daniele ha detto...

beh, che di notte si facesse meno fatica... a me è sembrata la solita, anche se mi sono divertito a farvi rallentare (non so perchè ma mi veniva naturale)
spero avrete apprezzato di più la magia della notte
dal mio punto di vista ho goduto moltissimo della panchina di fronte all'alba, chissà che non ce ne siano altre in futuro
Daniele

diego80 ha detto...

un grazie al mitico per l'ottimo allenamento notturno. devo dire che non ci ha fatto mancare proprio niente: istrice,agguati nel bosco, reti per uccelli,ortica,donne,sassi....
e' stato proprio un piacere unirvi a voi...
speriamo in futuro di fare altre uscite insieme.
ti aspetto domenica per il TA del conero.