------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

DOLOMITIDIBRENTA

DOLOMITIDIBRENTA

cappadocia ultratrail

cappadocia ultratrail

martedì 20 dicembre 2011

TRAIL DEL MONTALBANO

Pronti x la partenza dei 30 km
Come tutte le trasferte, alla fine sono sempre state un successo, ma questo week end particolarmente, merito degli organizzatori di Capraia e Limite, veramente cordiali e ospitali, non è mancato nulla nemmeno la Peroni, la birra intendevo, a cena e a pranzo.


Sabato parto assieme a Leonardo e Marco, indosso le mie nuove Karhu Fast Ride, verdi Ramarro, come prevedevo hanno avuto un gran successo, a tal punto che 2 amici si sono inginocchiati ad accarezzarle e a farsi immortalare assieme al sottoscritto,


il tempo è ottimo si pensava al peggio ed invece meglio di così non poteva andare, arriviamo con un certo anticipo e dopo il ritiro pettorali e vari saluti agli amici rivisti, ci si và a cambiare in palestra, la partenza è alle 18, non è eccessivamente freddo, ma l'attesa non ti scalda di certo, come al solito riscaldamento 0.

Si parte, ci aspettano 13 KM, parto in fondo al gruppo, dopo aver salutato il simpatico Fede e Brio, ho constatato di aver fatto molto bene, piano piano mi sono riscaldato e sono andato in crescendo, il Dislivello non è tanto ma è pur sempre un continuo su e giù, purtroppo la frontale mi ballava in testa e visto che non avevo voglia di fermarmi a stringerla, ho corso tenendola in mano.

Non è stato il massimo, infatti è molto + dispendioso correre, poi in discesa dovevo stare molto all'occhio x non cadere, il fascio di luce non è mai fisso in un punto, fortunatamente quando si corre in gruppo è facile, ma in alcuni tratti da solo e con un buio pesto si vedeva poco, comunque nelle discese ho sempre tirato il freno, ma nonostante ciò concludo questa 1° Tappa in 1h13, Ottimo direi, anche xchè me la son presa calma, 46° su 109 partenti.

D+ 403
Dopo una bella doccia calda si và a cena, in un circolo è stato organizzato x tutti i partecipanti una Sig.ra Cena, 2 primi, affettati e crostini, dolci e vino a volontà, dopo varie cazzate con gli amici si và a fare un giretto in paese a bere un caffè e poi a nanna, nella struttura gentilmente offerta dall'organizzazione, avevamo timore che non fosse riscaldata ed invece era perfetta.


Domenica mattina come al solito sono il primo ad alzarmi, già dormo poco su un letto normale pensate x terra quantè comodo, alle 7 esco e vado al bar a fare la classica colazione e lettura giornale, cappuccino + 2 paste tra cui un bel Bombolone, terminata la fatica ritorno alla base a cambiarmi, alle 9 si parte. Questa notte a gelato, ma devo dire che non si sta affatto male, anzi han detto che il altura è anche + caldo, allora il gilet rimane nello zaino.

Son le 9, si parte, devo dire che le gambe stanno ottimamente dopo la 1° tappa, nessun dolorino, parto come al solito a senzazione, senza aver fatto un minimo di riscaldamento e me ne accorgo, la prima 1 ora, circa 12 km ho sofferto un pò , ma poi ho cominciato a carburare, in pratica il motore si è scaldato a dovere e ho cominciato ad andare molto meglio.

Il percorso è un continuo MANGIA E BEVI, e al tempo stesso molto veloce, si ha la possibilità di correre quasi sempre. escluso certi strappetti dove è consigliabile camminare, ed io non mi faccio pregare, ma poi quando termina riparto con il giusto ritmo, ogni tanto controllo il Crono e mi accorgo che stò andando bene, da un veloce calcolo potrei terminare nelle 3H, un'ipotesi. 


Arrivato al 20 KM, per un breve tratto nell'ennesima salita, i muscoli si irrigidiscono, la mia paura è che possano arrivare i crampi, anche se è da tanto tempo che non succede, so qualè la causa, il Ritmo tenuto, anche se non mi sembra niente di esagerato, fortunatamente questi sintomi passano velocemente e tutto torna normale.

Il tratto + divertente ed anche + tecnico è stata SILVIA, la discesa + lunga, dove bisogna scendere con molta cautela perchè bisogna saltare sia a DX che SX, al centro si apre un piccolo Canyon dove è impossibile passare, la massima concentrazione è indispensabile, terminata ecco un piccolo tratto dove si possono lasciano le redini e poi di nuovo uno strappetto, questi devo dire che mi piaccione, perchè è l'occasione dove si recupera x me, anche se salita però si cammina.


Gli ultimi 5 km sono i + duri, non solo perchè sono al termine, ma xchè si spinge, questi tratti quasi pianeggianti ma che non lo sono, non mi resta che tenere duro e calare un pochino il ritmo, purtroppo il pronostico delle 3H non si avvererà, ma son + che Soddisfatto, concludo questI bellissimi 30 KM in 3H06 24° Assoluto su 102.

D+ 1116
Nella Classifica Generale mi classifico 21° Ass. sono andato alla Grande, senza aver sofferto particolarmente, tra gli uomini dai miei calcoli sarei stato 3° di Cat., ma purtroppo non vengono premiate, peccato davvero, dopo un'altra bella doccia, tutti e 3 ci avviamo a consumare il pranzo, oggi ragazzi dopo l'antipasto, ecco arrivare con gran stupore le Lasagne, Buonissime, seguite poi dalle penne al pomodoro, di secondo carne con contorno, dolci e Birra,. troppa grazia.


In conclusione non resta che fare tanti complimeti a tutti i componenti dell'organizzazione del MTDM, balisaggio del percorso perfetto, impossibile perdersi, anche se la domenica è successo ad una signora, la Toscana non si è smentita riguardo all'accoglienza, Ottima, con 25 Euri di Iscrizione, abbiamo avuto cena e pranzo, posto letto, pacco gara e felta in Pile di Finisher, che vuoi di +, poi rivedere tanti amici, vicini e lontani, non ha Prezzo, Evento da non perdere, ricordateVi il prox anno, un saluto a tutti, alla prox Sgambata.

3 commenti:

Caio ha detto...

La Toscana la devo proprio provare... grazie per i tuoi racconti sempre ricchi anche di immagini. E arrivederci a Venezia, spero

Miticojane ha detto...

Ciao Caio, hai ragione la Toscana è da assaporare, x venezia ancora non abbiamo deciso, vedremo, al massimo ci si vede sempre a venezia ma in marzo

Filippo ha detto...

E finalmente riesco a stringere la mano al mitico Mitico!
Tutto condivisibile...buone corse!!!